Giovedì 23 maggio, alle ore 10:00, sono iniziati gli interventi di demolizione dell’ex distilleria Angelini a Trani.
I lavori, finanziati tramite fondi PNRR per un totale di 18 milioni di euro, rientrano nel progetto Costa Nord.

Ad aggiudicarsi l’appalto è stata la Cetola SPA.
Il Direttore dei Lavori e Coordinatore per la sicurezza in fase di esecuzione sono HUB Engineering e la società Consorziata Land Solution.

Si tratta di una misura significativa per la sostenibilità ambientale, in quanto nell’area si trovano diversi capannoni e impianti industriali in stato di abbandono. Al loro posto il progetto si propone la creazione di un vasto parco urbano, di un lungomare attrezzato, di un’area destinata ai parcheggi ed alloggi di co housing e social housing di cui sarà proprietario il Comune di Trani.

I cittadini potranno abitarvi in locazione facendo domanda e rientrando in un’apposita graduatoria sulla falsariga di quanto già avvenuto in via Grecia. Secondo il sindaco Amedeo Bottaro, presente insieme agli assessori, consiglieri e dirigenti comunali, vertici regionali e locali di Legambiente, si sta riscrivendo la storia.

“In pochi credevamo, me compreso, che potessimo veramente iniziare questa grande opera di riqualificazione di una parte fondamentale della città – commenta il primo cittadino -. Ci siamo riusciti e doneremo alla città 60mila metri quadrati tutti sul mare. Sarà la nuova porta monumentale della città, affiancata però anche da un intervento di housing sociale. Ecco perché questa è vera riqualificazione”.

aderisce_ucsi_logo
Risorsa 2Social
UNI-PDR125_col